post

L’importanza dello sport nelle scuole

labuonascuolaErasmo da Rotterdam considerava l’educazione come una sorta di equipaggiamento per affrontare la vita.
Personalmente penso che nella vita ci sia bisogno di una base concreta su cui costruire qualcosa di solido. Nello sport ho riscontrato tutto ciò. L’educazione, le regole, la competizione, si riflettono parallelamente nella vita di tutti i giorni quindi, stimolando in un bambino un carattere disposto ad accettare questi valori, sicuramente lo rivestiamo di una corazza adeguata per introdurlo alla maturità.
L’importanza dell’educazione sportiva non è da sottovalutare come non è da sottovalutare l’introduzione di un programma sportivo nelle scuole.
Soffermandomi sulla valorizzazione dell’attività fisica nelle scuole voglio poter far capire a tutte le persone che credono nell’inutilità e nella perdita di tempo dello sport che realmente non è così. Non è così perché: lo sport allena la mente alla competizione, alla fatica, alla solidarietà, valori utili nella vita; lo sport, prendendolo come concetto di massima educazione, ci aiuta ad essere uomini e donne con principi; in ultimo, lo sport aiuta ad allontanare le false attrazioni che nel periodo adolescenziale seducono fortemente un bambino facendogli perdere del tempo prezioso nel faticoso passaggio all’età adulta.
nitoglia campagnaro rugbyadventures ludovico nitoglia educatore benetton rugby
Penso che sport e studio debbano procedere simultaneamente perché sono di reciproco aiuto; penso che trovare un equilibrio tra le due cose è competenza dei primi educatori – i genitori – e che professori e allenatori, infine, debbano incrementare l’iniziazione del bambino.
In questo piccolo scritto non parlo dell’importanza motoria che forma un giocatore come atleta ma mi sono soffermato sull’aspetto che per me è più importante nello sport ossia cercare di educarli con principi sani per metterli nelle migliori condizioni nell’affrontare il passaggio alla maturità.
Il “progetto scuola” che Edison ha avviato di recente sicuramente contribuisce alla crescita educativa dei ragazzi.
In uno sketch ho ascoltato con piacere un bambino dire: “Mi piace che si deve collaborare”. Mentre una bambina si è soffermata sull’importanza del gruppo, del divertirsi tutti insieme e, cosa molto importante, giocare come una squadra.
Questi valori che accomunano Edison ed il rugby sono da curare come la famosa rosa del Piccolo Principe perché: “E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”

 

 

Non c’è alcuna materia per cui la mente umana non disponga di una capacità di apprendimento innata, se insisteremo con gli insegnamenti e l’esercizio.
– Erasmo da Rotterdam-

edison labuonascuola

Altre avventure

  • Monte Civetta Il tempo non aiuta di certo a decidere dove dirigerci questo week end, le previsioni […]
  • Il lato magico del Lago di Sorapiss Se c'è un posto nelle Dolomiti che mi ha sempre incuriosito e dove avrei sempre voluto […]
  • Perdersi a Burano A volte un'avventura è anche il semplice riuscire ad evadere dalla quotidianità, dal […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *