CHI SONO

Sono nato in Toscana, a Prato per la precisione, e mio padre è sempre stato un “malato” di rugby. Chiedete pure alla mi mamma e alle mie sorelle che sono costrette a guardarsi tutte le partite trasmesse alla tv! Per questo motivo ho iniziato a frequentare il campo di rugby già da piccolissimo ma la categoria per la mia età non esisteva (avevo solo 4 anni) quindi giocavo con i bambini più grandi. Il Gispi Prato è stata la mia culla rugbystica , dove hanno iniziato a chiamarmi “Ugo” soprannome che mi porto dietro da una vita, ormai tutti mi conoscono così! Qui ho imparato il vero significato di questo sport e soprattutto cosa vuol dire sudare per raggiungere i propri obbiettivi. Eravamo una squadra invincibile e tutti i nostri avversari ci temevano (da piccolo si che ero forte). Non a caso abbiamo vinto 3 trofei topolino e il campionato Italiano U.15, successi di cui vado molto fiero!

Dopo la terza superiore l’accademia Italiana di rugby Ivan Francescato è diventata la mia seconda casa. A Tirrenia, cittadina balneare situata tra Pisa e Livorno, gli allenamenti non si facevano attendere al contrario del tempo libero. Tirrenia d’inverno è deserta, riuscite ad immaginare com’è stata la mia vita tra i 17 e i 20 anni?... ve lo dico io, Rugby, Rugby e ancora Rugby! Dopo tre stagioni di durissimi allenamenti in Accademia, sono finalmente riuscito a vestire la tanto ambita maglia de I Cavalieri Prato, squadra che ho visto nascere, crescere e dove ho giocato per due stagioni in prima squadra.

Verso la fine della seconda stagione ho ricevuto una chiamata inaspettata da Treviso...erano interessati a me per costruire la franchigia che avrebbe partecipato alla Celtic League. Così, tra un’operazione e l’altra, mi sono trasferito a Treviso dove tuttora vesto con tanto orgoglio la maglia biancoverde.

Lo stesso anno ho esordito anche in nazionale. Difficile descrivere le emozioni che ho provato quel giorno di Novembre 2010 contro l’Australia. Avevo appena vent’anni e mi sono trovato a giocare insieme ai miei idoli.

Rugby a parte, Sicuramente la mia più grande passione è viaggiare, mi piacerebbe scoprire il mondo e tutte le sue diverse culture.

Amo mangiare e cucinare!
Credo che la cucina sia il lato più interessante della cultura di un popolo e che rispecchi per filo e per segno le sue caratteristiche. Per questo motivo quando sono in viaggio cerco sempre di assaggiare tutti i piatti tipici locali, anche i più particolari e stravaganti, per cercare di avvicinarmi il più possibile alle loro usanze.

Un altro grade amore è la mia Vespa 125 primavera, la mia principessa (dopo la mia ragazza naturalmente…), con la quale ho condiviso molti dei momenti più belli della mia infanzia. Potrà sembrare strano ma è proprio così, perché da sogno proibito di un bambino è diventata compagna inseparabile di un adolescente e poi gioiello di un… ometto.

Mi piacciono tutti gli sport d’avventura: mototurismo, arrampicata, ciclismo, kayak e chi più ne ha più ne metta!!

Nel web mi puoi trovare anche....