CHI SONO

Nato a Mirano, un paesino dove la mia famiglia vive da generazioni. Sono cresciuto in una casa non lontana dal centro città, ma comunque ben lontana da Palazzoni, cemento e auto. Immerso nella natura ho vissuto con i miei due fratelli un'infanzia stupenda. Essendo tre fratelli maschi però, per mia mamma non è stato facile tenerci a bada, litigate e azzuffate erano all'ordine del giorno, ma forse questo ha creato dentro di me una predisposizione per uno sport così duro come il rugby, soprattutto per i primi 8 di mischia. La mia prima squadra è stata il Rugby Mirano, dove un su allenatore storico Eugenio Artuso è riuscito a canalizzare la mia energia da bambino agitato, in uno sport dove la tattica e il rispetto delle regole sono tra i suoi fondamenti. Ma non solo, mi ha trasmesso anche l'amore e la passione, che poi assieme a Pietro Bovo e altri allenatori hanno fatto crescere in me, la consapevolezza che lo sport potesse diventare uno stile di vita. Infatti finite le superiori decisi di trasferirmi a Parma per quattro stagioni. Fu la mia prima esperienza da professionista, finalmente avrei giocato con giocatori che prima vedevo solo in televisione. Con la creazione delle due Franchigie venni scelto da Treviso per iniziare un'esperienza nuova per tutto il movimento Rugbystico Italiano. Sono stati quattro anni duri ma di grande soddisfazione, in cui abbiamo battuto squadre blasonate, sia in campionato che in coppa europa, convincendo le altre federazioni che anche l'italia poteva dire la sua. Con la Nazionale ho esordito qualche anno fa proprio contro i migliori al mondo, gli ALL BLACKS e la settimana successiva contro l'AUSTRALIA dove sfiorammo il pareggio e dove vinsi il premio come Man of the Match. Da tanti anni aspettavo di giocare per la Nazionale, ma penso che non ci sia stata occasione migliore per incominciare la mia avventura Azzurra


Nel web mi puoi trovare anche....